Ipertesione

header-ipertensione

Per ipertensione s’intende una pressione sanguigna più alta del normale. L’ipertensione arteriosa è il principale fattore di rischio delle malattie cardiovascolari e delle patologie che comportano un aumento del rischio cardiovascolare.
Essa si associa a danni cardiaci (ipertrofi a ventricolare sinistra, angina, infarto miocardico, malattie delle arterie coronariche, scompenso cardiaco), cerebrali (ictus e demenza), renali (malattia cronica renale), delle arterie periferiche e degli occhi (retinopatia).

Le linee guida 2007 per il trattamento dell’ipertensione arteriosa dell’European Society of Hypertension defi niscono e classifi cano i livelli di pressione arteriosa nel modo seguente.

CATEGORIA

SISTOLICA

 

DIASTOLICA

Ottimale < 120 e < 80
Normale 120-129 e/o 80-84
Normale-Alta 130-139 e/o 85-89
Ipertensione di grado 1 140-159 e/o 90-99
Ipertensione di grado 2 160-179 e/o 100-109
Ipertensione sistolica isolata >140 e >90

Modificare lo stile di vita

Modificare gli stili di vita è indicato per tutte le persone con ipertensione arteriosa comprese quelle che hanno le indicazioni per un trattamento farmacologico (che va valutato dal proprio medico). Anche le persone con pressione arteriosa normale-alta e con fattori di rischio associati dovrebbero modifi care gli stili di vita per ritardare la comparsa di uno stato ipertensivo.

Abolire il fumo

È noto che il fumo aumenta la pressione arteriosa e la frequenza cardiaca pertanto va eliminato.

Perdere peso se si è in sovrappeso

La ricerca scientifi ca accreditata ha dimostrato che è suffi ciente un calo di peso di circa il 5-10% rispetto al peso iniziale per ridurre in modo signifi cativo la pressione arteriosa e il rischio di malattie cardiovascolari.

Fare esercizio fisico

L’ipertensione arteriosa rappresenta un fattore di rischio per la comparsa di malattie cardiovascolari. Diversi studi hanno dimostrato che un’attività fi sica regolare è in grado di ridurre il rischio di mortalità per malattie cardiovascolari. L’attività fi sica dovrebbe essere svolta quotidianamente per almeno 60 minuti da coloro che devono perdere peso, per chi ha bisogno invece di mantenere il peso corporeo si consigliano circa 30-60 minuti per 3-5 volte la settimana.

Ridurre l’eccessivo consumo alcolico

L’abuso di alcol, come dimostrano molti studi epidemiologici, è associato ad un incremento della pressione arteriosa in entrambi i sessi per cui si consiglia di non superare i due bicchieri al giorno per gli uomini e un bicchiere per le donne.

Ridurre il consumo di sale (cloruro di sodio) nella dieta

Si consiglia di limitare al minimo l’utilizzo del sale nella cottura e nella preparazione del cibo. Alcuni cibi o alcune preparazioni dovrebbero essere evitati perché ricchi in sale: carne e pesce in scatola (tonno, sardine, manzo in gelatina), acciughe e arringhe sotto sale, pesce affumicato o in salamoia, molluschi e crostacei, gli insaccati, i formaggi stagionati (pecorino, parmigiano, etc.), i dadi da brodo, le salse pronte (salsa di soya, ketchup, ecc.), le conserve, i sottaceti, le olive in salamoia, le patate chips, le noccioline salate.

Aumentare l’apporto di frutta e verdura ed abbassare la quantità totale di grassi nell’alimentazione

L’introduzione di alcuni accorgimenti come una dieta ricca di frutta, verdura e alimenti a basso contenuto di grassi e colesterolo portano alla riduzione dei livelli pressori. Inoltre è stato evidenziato che l’aggiunta nella dieta di acidi grassi polinsaturi omega-3 (di cui è ricco il pesce!) può aiutare a ridurre i livelli pressori in soggetti ipertesi.